Il confezionamento in atmosfera protettiva è un efficace sistema di conservazione di talune categorie di prodotti alimentari. In questo articolo spiego in cosa consiste.

Il confezionamento in atmosfera protettiva consiste nel sostituire l’ aria presente nello spazio di testa della confezione con una miscela gassosa specifica per il prodotto da conservare e consente di aumentare la shelf-life dei prodotti alimentari in relazione alla tipologia ed alle condizioni di stoccaggio e commercializzazione; è doveroso precisare  che questa tecnologia, spesso  non basta, da sola, a risolvere tutti i problemi legati alla shelf-life dei prodotti alimentari e, di conseguenza, deve essere associata ad altri sistemi di conservazione quali la refrigerazione, la pastorizzazione, ecc.

 

Per i prodotti freschi, ad esempio, è possibile aumentare la shelf-life di qualche giorno, di una settimana o anche di una decina di giorni. Tale risultato può sembrare a prima vista insignificante o di poco conto ma non lo è affatto perchè anche pochi giorni in piu’ di shelf-life possono risolvere problemi importanti legati allo stoccaggio e distribuzione con enormi vantaggi per il produttore, per il venditore e per il consumatore.

 

In altri casi, ad esempio, prodotti da forno con AW tali da non consentire la moltiplicazione della gran parte dei batteri (inferiori a 0,90), il problema è l’ ammuffimento e, poichè le muffe sono nella stragrande maggioranza aerobie (cioè, si moltiplicano solo in presenza di ossigeno),  il confezionamento in atmosfera protettiva in assenza di ossigeno può determinare un aumento anche notevole della shelf-life (parliamo di mesi).

 

Di fondamentale importanza nell’ applicazione del confezionamento in atmosfera protettiva è l’ imballo; specialmente quando sono richiesti tempi di shelf-life medio-lunghi, è necessario che il materiale utilizzato abbia proprietà barriera nei confronti dei gas; in caso contrario, con il trascorrere dei giorni avremo all’ interno della confezione una composizione dello spazio di testa che si avvicina sempre di piu’ a quella dell’ aria e, in definitiva, è come se non avessimo fatto il confezionamento in atmosfera protettiva.

 

AEA Consulenze Alimentari e LUPOPACKAGING hanno dato vita ad una partnership per fornire alle piccole e medie aziende alimentari una consulenza a tutto tondo sul confezionamento in atmosfera protettiva consistente in prove di confezionamento sul posto e tests di laboratorio sul prodotto al fine di determinarne  la shelf-life; chi è interessato alla consulenza può contattare il Dott. GELSOMINO PANICO; i riferimenti sono nella pagina CONTATTI 

 

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *